App di messaggistica istantanea

WhatsApp (16+)

Cos'è:

WhatsApp è un’app di messaggistica ampiamente utilizzata in tutto il mondo, ma presenta potenziali pericoli per i ragazzi. 

Ciò che rende pericoloso WhatsApp è la condivisione di informazioni personali su chat non sicure o con sconosciuti, l’accesso a contenuti violenti o non adatti nelle chat di gruppo, truffe e messaggi indesiderati; per ridurre tali rischi di WhatsApp per i giovani, il genitore deve attivare le adeguate impostazioni per la privacy e la sicurezza.

L’uso eccessivo di WhatsApp può inoltre avere degli impatti negativi sulla salute mentale e sulle relazioni personali. Per evitare questi rischi, è essenziale usare WhatsApp con responsabilità e consapevolezza. Proteggi privacy dei tuoi figli su WhatsApp per evitare truffe e minimizzare i rischi.

Criticità e cosa fare per tutelare:

  • L’account WhatsApp è pubblico di default e nelle chat di gruppo si condividono numeri e immagini profilo di tutti i partecipanti, inclusi utenti non salvati in rubrica.
  • Impostare le restrizioni di privacy su WhatsApp è cruciale per tutelare i propri figli.
  • Scarica la scheda per scoprire tutti i consigli per la tutela dei minori su WhatsApp

Rischi:

Cyberbullismo

Forma di pressione, aggressione, (…) trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line (...).

Sexting e derivati

L’invio di immagini e video con esplicito contenuto sessuale con diffusione su App di messaggistica e/o social network può generare eventi dannosi ed incontrollabili per il minore.

Adescamento

Contatto da parte di un adulto nei confronti di un minore con secondi fini e con possibili gravi conseguenze sulla salute psicologica e fisica.

Esposizione a materiale pericoloso

Accessi del minore alla visione di video o foto con contenuti negativi, violenti, non adatti o incitazione a siti con tematiche pericolose.

Dipendenza

Disturbo da controllo degli impulsi in cui il soggetto ha umore ed emotività dipendenti dall’utilizzo di internet in tutte le sue modalità e che genera malessere nel soggetto cui viene tolto il device.

Challenge

Possono istigare il minore ad azioni dannose su sé stesso sia dal punto di vista psicologico che fisico. Le challenge possono essere suddivise in tre tipogie: autolesive, legate al bullismo e le “bufala”.

Risvolti psico-educativi:

Immediatezza

Interazioni tra pari, socialità

Litigi difficilmente gestibili

Telegram (16+)

Cos'è:

Telegram è un’applicazione di messaggistica mobile e desktop basata su cloud molto utilizzata dai ragazzi. 
Le linee guida di Telegram non prevedono alcuna limitazione ai contenuti che possono essere condivisi dagli utenti.

Pertanto, per un genitore, è importante comprendere che canali e chat su Telegram possono ospitare qualsiasi tipo di contenuto esponendo i minori a rischi importanti. 

Criticità e cosa fare per tutelare:

  • Telegram permette di avviare chat segrete e creare gruppi fino a 200.000 utenti che possono essere aggiunti anche solamente tramite nickname (e quindi senza utilizzare il numero di telefono).
  • Come genitore, ma anche come utente di Telegram, puoi segnalare eventuali abusi inviando un’e-mail a abuse@telegram.org
  • Scarica la scheda su Telegram per scoprire le criticità di questa App e cosa fare per tutelare i minori su Telegram

Rischi:

Cyberbullismo

Forma di pressione, aggressione, (…) trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line (...).

Sexting e derivati

L’invio di immagini e video con esplicito contenuto sessuale con diffusione su App di messaggistica e/o social network può generare eventi dannosi ed incontrollabili per il minore.

Profilazione

Raccolta dati dell’utente di servizio la cui problematica risiede nel fatto che l’utente sia minorenne e che tali informazioni siano usate a danno del minore.

Adescamento

Contatto da parte di un adulto nei confronti di un minore con secondi fini e con possibili gravi conseguenze sulla salute psicologica e fisica.

Esposizione a materiale pericoloso

Accessi del minore alla visione di video o foto con contenuti negativi, violenti, non adatti o incitazione a siti con tematiche pericolose.

Esposizione a eventi pericolosi

Challenge, gaming o gruppi online possono istigare il minore ad azioni dannose su sé stesso sia dal punto di vista psicologico che fisico.

Dipendenza

Disturbo da controllo degli impulsi in cui il soggetto ha umore ed emotività dipendenti dall’utilizzo di internet in tutte le sue modalità e che genera malessere nel soggetto cui viene tolto il device.

Pericoli generali per la salute psico-fisica

Possibili problematiche psicologiche e fisiche causate da un uso scorretto o eccessivo di internet.

Challenge

Possono istigare il minore ad azioni dannose su sé stesso sia dal punto di vista psicologico che fisico. Le challenge possono essere suddivise in tre tipogie: autolesive, legate al bullismo e le “bufala”.

Risvolti psico-educativi:

Immediatezza

Litigi difficilmente gestibili

Interazioni tra pari

Socialità

Discord (16+)

Cos'è:

Discord è una App di messaggistica istantanea dove i ragazzi comunicano via “server”, ovvero spazi digitali che ospitano diversi tipi di canali di comunicazione testuali, video e vocali. 

Discord è nata per le comunicazioni tra appassionati di videogiochi, ma è diventata popolare anche in altri ambiti.

Criticità e cosa fare per tutelare:

  • Per tutelare i minori su Discord è necessario settare le impostazioni della Privacy e Sicurezza per stabilire chi può contattarli o che tipo di messaggi possono inviargli. 
  • Per un genitore è fondamentale comprendere che su Discord esistono anche canali che contengono contenuti sessualmente espliciti. 
  • Scarica la scheda su Discord e scopri tutti i nostri suggerimenti per tutelare tuo figlio su Discord

Rischi:

Cyberbullismo

Forma di pressione, aggressione, (…) trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line (...).

Sexting e derivati

L’invio di immagini e video con esplicito contenuto sessuale con diffusione su App di messaggistica e/o social network può generare eventi dannosi ed incontrollabili per il minore.

Profilazione

Raccolta dati dell’utente di servizio la cui problematica risiede nel fatto che l’utente sia minorenne e che tali informazioni siano usate a danno del minore.

Adescamento

Contatto da parte di un adulto nei confronti di un minore con secondi fini e con possibili gravi conseguenze sulla salute psicologica e fisica.

Esposizione a materiale pericoloso

Accessi del minore alla visione di video o foto con contenuti negativi, violenti, non adatti o incitazione a siti con tematiche pericolose.

Esposizione a eventi pericolosi

Challenge, gaming o gruppi online possono istigare il minore ad azioni dannose su sé stesso sia dal punto di vista psicologico che fisico.

Dipendenza

Disturbo da controllo degli impulsi in cui il soggetto ha umore ed emotività dipendenti dall’utilizzo di internet in tutte le sue modalità e che genera malessere nel soggetto cui viene tolto il device.

Pericoli generali per la salute psico-fisica

Possibili problematiche psicologiche e fisiche causate da un uso scorretto o eccessivo di internet.

Challenge

Possono istigare il minore ad azioni dannose su sé stesso sia dal punto di vista psicologico che fisico. Le challenge possono essere suddivise in tre tipogie: autolesive, legate al bullismo e le “bufala”.

Viber (16+)

Cos'è:

Viber è una App di messaggistica istantanea.
Con Viber i ragazzi possono scambiarsi messaggi di testo in chat private e di gruppo, possono fare chiamate vocali e videochiamate gratuite. 

Viber è accessibile su dispositivi mobili e desktop offrendo acquisti in-App e annunci pubblicitari.

Criticità e cosa fare per tutelare:

Viber consente di chiamare qualsiasi numero fisso o mobile in tutto il mondo, a tariffe variabili. Inoltre Viber offre acquisti in-App e annunci pubblicitari. 

Spiega a tuo figlio che, anche se pensa che ciò che sta inviando rimarrà privato, altri potrebbero salvarlo o inoltrarlo.

Scarica la scheda con i suggerimenti per i genitori su Viber.

Rischi:

Cyberbullismo

Forma di pressione, aggressione, (…) trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line (...).

Sexting e derivati

L’invio di immagini e video con esplicito contenuto sessuale con diffusione su App di messaggistica e/o social network può generare eventi dannosi ed incontrollabili per il minore.

Profilazione

Raccolta dati dell’utente di servizio la cui problematica risiede nel fatto che l’utente sia minorenne e che tali informazioni siano usate a danno del minore.

Adescamento

Contatto da parte di un adulto nei confronti di un minore con secondi fini e con possibili gravi conseguenze sulla salute psicologica e fisica.

Esposizione a materiale pericoloso

Accessi del minore alla visione di video o foto con contenuti negativi, violenti, non adatti o incitazione a siti con tematiche pericolose.

Esposizione a eventi pericolosi

Challenge, gaming o gruppi online possono istigare il minore ad azioni dannose su sé stesso sia dal punto di vista psicologico che fisico.

Dipendenza

Disturbo da controllo degli impulsi in cui il soggetto ha umore ed emotività dipendenti dall’utilizzo di internet in tutte le sue modalità e che genera malessere nel soggetto cui viene tolto il device.

Pericoli generali per la salute psico-fisica

Possibili problematiche psicologiche e fisiche causate da un uso scorretto o eccessivo di internet.

Tango (17+)

Cos'è:

Tango è una App di messaggistica istantanea che consente ai ragazzi di comunicare tramite chat, chiamate vocali e video.

Su Tango si può partecipare a giochi e interagire anche con sconosciuti. 

Tango offre acquisti in-App e annunci pubblicitari.

Criticità e cosa fare per tutelare:

Monitora l’attività svolta da tuo figlio su Tango:

  • su Tango l’età minima per accedervi è 17 anni, ma non è prevista alcuna verifica dell’età durante la creazione di un account.
  • Tango contiene una funzione di chat che permette di rispondere ai video di altre persone e interagire con sconosciuti senza alcuna regolamentazione relativa ai contenuti. Inoltre, è possibile giocare con tutti gli utenti coinvolti nella chiamata.
  • Tango ha accesso a grandi quantità di informazioni personali, tra cui posizione dell’utente, contatti, identità, messaggi di testo, foto, microfono e altro. 

Rischi:

Cyberbullismo

Forma di pressione, aggressione, (…) trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line (...).

Sexting e derivati

L’invio di immagini e video con esplicito contenuto sessuale con diffusione su App di messaggistica e/o social network può generare eventi dannosi ed incontrollabili per il minore.

Profilazione

Raccolta dati dell’utente di servizio la cui problematica risiede nel fatto che l’utente sia minorenne e che tali informazioni siano usate a danno del minore.

Adescamento

Contatto da parte di un adulto nei confronti di un minore con secondi fini e con possibili gravi conseguenze sulla salute psicologica e fisica.

Esposizione a materiale pericoloso

Accessi del minore alla visione di video o foto con contenuti negativi, violenti, non adatti o incitazione a siti con tematiche pericolose.

Esposizione a eventi pericolosi

Challenge, gaming o gruppi online possono istigare il minore ad azioni dannose su sé stesso sia dal punto di vista psicologico che fisico.

Dipendenza

Disturbo da controllo degli impulsi in cui il soggetto ha umore ed emotività dipendenti dall’utilizzo di internet in tutte le sue modalità e che genera malessere nel soggetto cui viene tolto il device.

Pericoli generali per la salute psico-fisica

Possibili problematiche psicologiche e fisiche causate da un uso scorretto o eccessivo di internet.

Kik. (13+)

Cos'è:

Kik è una App di messaggistica istantanea gratuita disponibile ed utilizzabile dai ragazzi sia da smartphone che da tablet. 

Su Kik i ragazzi hanno la possibilità di condividere foto e video dalla propria galleria o realizzarle in tempo reale.

Criticità e cosa fare per tutelare:

Su Kik si ha la possibilità di chattare con chiunque, anche con chi non si conosce. Inoltre esiste la possibilità di creare account anonimi su Kik, e quindi anche di comunicare con altri utenti in modalità anonima. Ogni utente ha un codice di Kik associato al proprio account, che può essere sottoposto a scansione da altri utenti Kik per connettersi rapidamente e iniziare a chattare. I codici possono essere acquisiti direttamente dal telefono di qualcuno o possono essere pubblicati online o inviati via e-mail.

È importante responsabilizzare i ragazzi sull’ importanza della privacy in relazione alla condivisione del proprio codice Kik. 

Esiste anche la possibilità di contattare il Safety Center di Kik, bloccare alcuni utenti e sospendere l’account per un certo periodo di tempo.

Rischi:

Cyberbullismo

Forma di pressione, aggressione, (…) trattamento illecito di dati personali in danno di minorenni, realizzata per via telematica, nonché la diffusione di contenuti on line (...).

Sexting e derivati

L’invio di immagini e video con esplicito contenuto sessuale con diffusione su App di messaggistica e/o social network può generare eventi dannosi ed incontrollabili per il minore.

Esposizione a eventi pericolosi

Challenge, gaming o gruppi online possono istigare il minore ad azioni dannose su sé stesso sia dal punto di vista psicologico che fisico.

Adescamento

Contatto da parte di un adulto nei confronti di un minore con secondi fini e con possibili gravi conseguenze sulla salute psicologica e fisica.

Esposizione a materiale pericoloso

Accessi del minore alla visione di video o foto con contenuti negativi, violenti, non adatti o incitazione a siti con tematiche pericolose.

Dipendenza

Disturbo da controllo degli impulsi in cui il soggetto ha umore ed emotività dipendenti dall’utilizzo di internet in tutte le sue modalità e che genera malessere nel soggetto cui viene tolto il device.

Pericoli generali per la salute psico-fisica

Possibili problematiche psicologiche e fisiche causate da un uso scorretto o eccessivo di internet.

Se hai trovato utile questo approfondimento, condividilo affinché possa fare del bene anche agli altri.

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp